faq


Hai una domanda da fare o un dubbio da sciogliere?

Le informazioni che ti servono per conoscere i Servizi Sisifo

line grey

Cos'é l'Assistenza Domiciliare Integrata - ADI?

L'Assistenza Domiciliare Integrata è una forma di assistenza rivolta a soddisfare le esigenze quasi esclusivamente degli anziani, dei disabili e dei pazienti affetti da malattie cronico-degenerative, aventi necessità di un'assistenza continuativa a carattere socio-sanitario (attività riabilitative, assistenza infermieristica, interventi del podologo, ecc.).
Obiettivo dell'ADI è quello di fornire svariate prestazioni a contenuto sanitario erogando un servizio (a carico del Servizio Sanitario Nazionale) di buona qualità, lasciando al proprio domicilio l'ammalato, consentendogli di rimanere il più a lungo possibile all'interno del suo ambiente di vita domestico e diminuendo notevolmente, in questo modo, anche i costi dei ricoveri ospedalieri.

Cos'è l'Assistenza Sanitaria Assistenziale - RSA?

Si definisce Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) una struttura extraospedaliera per anziani prevalentemente non autosufficienti e disabili non assistibili a domicilio e richiedenti trattamenti continui, finalizzata a fornire accoglienza, prestazioni sanitarie, assistenziali e di recupero funzionale e sociale.
La R.S.A. è una struttura propria del s.s.n. di tipo extraospedaliero che fa parte della rete dei servizi territoriali di primo livello, una struttura residenziale dove si realizza il massimo di integrazione tra interventi sociali e sanitari.
Le R.S.A. sono destinate a soggetti prevalentemente non autosufficienti e/o disabili, non curabili a domicilio, portatori di patologie geriatriche, neurologiche e psichiche stabilizzate. Sono da prevedere ospitalità permanenti, di sollievo alla famiglia non superiori ai 30 giorni, di completamento di cicli riabilitativi eventualmente iniziati in altri presidi del S.S.N.
La differenziazione delle tipologie degli ospiti diventa dunque strategica in relazione anche allo sforzo di delineare modelli di gestione che garantiscono un'assistenza più mirata alla peculiarità delle condizioni di bisogni espresse da ciascuna tipologia che richiedono comunque attività terapeutica, riabilitativa e assistenziale continua, allo scopo di limitare i ricoveri in ambiente ospedaliero.

 

Qual è l'utenza della R.S.A. e quali le condizioni di accesso?

L'utenza della R.S.A. è costituita prevalentemente da anziani non autosufficienti, non curabili a domicilio per la mancanza di supporto familiare, o dimessi dall'ospedale dopo un epidosio di malattia, in assenza di patologie acute che necessitino di un ricovero ospedaliero.
L'organizzazione tecnica che adotta i provvedimenti necessari per l'accesso dell'anziano alle R.S.A. e/o agli altri servizi di rete è l'Unità di valutazione territoriale U.V.G. o U.V.M.). Per valutare le condizioni psicofisiche dell'anziano l'U.V.G. o U.V.M. si avvale della valutazione multidimensionale: scale di valutazione della autonomia funzionale, integrate dalla valutazione psico-sociale.

 

Come è possibile attivare l’ADI/ cure palliative?

L’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI) consiste in un insieme di prestazioni mediche, infermieristiche e riabilitative integrate con servizi socio-assistenziali.

Il servizio di ADI viene erogato gratuitamente al domicilio del paziente, essendo finanziato dal Servizio Sanitario Nazionale. La necessità di ricevere il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata può essere segnalata al distretto da:

- medico di Medicina Generale

- medico ospedaliero

- il paziente stesso o un familiare

- l'assistente sociale.

Il distretto, quindi, raccoglie le richieste di ADI e le integra, sulla base delle indicazioni del Medico di Medicina Generale. Dopodichè, viene redatta una valutazione multidimensionale del paziente da parte dell’Unità Valutativa Multidimensionale (UVM) - formata da un'équipe medica - che ha il compito di esaminare in modo approfondito la situazione clinica del paziente in questione, tenendo in conto diversi aspetti, tra cui la sua salute psichica e i fattori socio-ambientali.

Al termine della valutazione da parte dell'UVM, viene redatto un Piano Assistenziale Individualizzato (PAI), che identifica gli obiettivi di cura e assistenza, definendo un programma coordinato di interventi da parte di molteplici figure professionali (medici, infermieri, fisioterapisti, logopedista, etc), volto a migliorare la qualità di vita del paziente.

Una volta individuati tali obiettivi, vengono erogate gratuitamente all’assistito le cure a domicilio previste dal PAI.

 

Quali figure professionali ricerca il Consorzio Sisifo?

Il Consorzio Sisifo ricerca per i servizi di cure domiciliari le seguenti figure: medici, infermieri, fisioterapisti, logopedisti, psicologi, assistenti sociali, e oss.

 

Dove operate con il servizio di cure domiciliari?

RISPOSTA: Il consorzio Sisifo opera con il servizio di cure domiciliari presso le province di Messina, Caltanissetta, Agrigento e Palermo mentre col servizio di cure domiciliari palliative nelle province di Messina, Agrigento e Caltanissetta.

 

Come posso inviare la mia candidatura?

E' possibile inviare la propria candidatura tramite la sezione "Lavora con noi" del presente sito o cliccando qui